Volano gli uccelli

Collage@ Mags Phelan Stones

 

Volano gli uccelli nella nostra casa
Rose rosse s’ imprimono sui muri
Dei volti compaiono
Al netto della pupilla
Un’aria grandiosa si stende
fra l’armadio e il corridoio
Brillano cuori rossi
Nelle maniglie
lucidi si specchiano
Di brivido è
un davanzale provvisto

Oltre la siepe

 

 

collagebottoni1-001

                              Art@Federica Nightingale, Digital Collage

§

Rimira un corvo l’orizzonte

Le cose si sfaldano appese

e un incendio s’infiamma oltre

la siepe

Dentro l’aria un lume di sole

si crepa

(Era stata solo un’anima che tremava

a passare sul bordo di bruma)

Molte le parole (disciolte)

nella lingua di fuoco del campo

Là le foglie spingono fuori

le albe rovistate e corrotte

Per avere un’ora di luce sbranerei

quella sinistra sentinella sui tetti

Frangente inevitabile la morte

sui prati

Così ottobre si scolpisce e strema

Sulle spalle tengo

il fumo che si alza sugli stagni

Medicamento

Nancy Gene Armstrong1

art@ Nancy Gene Armstrong

 

Disgiunto è

il medicamento illusorio

Detesto farne incetta

per gradi e poi tutto insieme

come un colpo preso da lontano

e arrivato siluro al petto

Ricordo le zeppe di scarpe alla moda

rimasugli di cure su appuntamento

e alzate all’alba

altiforni operosi e dannati

e sabati in gastronomie condite

dalla tv in cucina

Era un merito e una condanna la forza

nel condurre la mera esistenza

Non che fosse strano e nemmeno inopportuno

scegliere cappotti e cuffie quando

la neve bagnava i piedi

Non erano entrati nel cuore una comprensione

un affetto semplice o l’abbraccio

chè mi volgevo di lato per evitarli

mentre fuori scalciava il traffico

e io indossavo i tuoi nastri di velluto

a coprirmi gli occhi e le orecchie